Gestione dei cambiamenti di portafoglio

Utilità del transition management.

Transition management

Rispetto agli approcci tradizionali, il transition management offre sia facilità d'uso che un risparmio sui costi.

Alcuni tra i motivi più comuni che portano a cambiare i propri gestori comprendono il sollevamento dall'incarico del gestore del portafoglio, la chiusura della società di gestione o la conclusione di una strategia specifica, eventuali scandali o condotte illecite e performance insufficienti. In comune tutti questi scenari hanno il desiderio degli investitori di portare a termine rapidamente il processo di transizione, spesso però questi ultimi si trovano davanti a opzioni non sempre ideali e possono lasciare il patrimonio nel limbo mentre valutano e selezionano un nuovo gestore. Spesso, questo processo di ricerca e selezione di un nuovo gestore può richiedere mesi.

Esiste un modo migliore per gestire l'esposizione quando si cambia un gestore degli investimenti?

Una volta presa la decisione di rescindere il rapporto in essere con un gestore o di porre fine a un mandato, gli investitori istituzionali devono decidere cosa fare con il patrimonio mentre trovano e contrattano un nuovo responsabile. Riteniamo che vi sia un modo ideale per gestire questa situazione, ma esaminiamo prima alcune delle soluzioni più comunemente adottate anche se non sono proprio ottimali.

  1. Lasciare il mandato al gestore esistente (laddove possibile)
  2. Porre fine al mandato e richiedere unicamente la cura e la conservazione del patrimonio
  3. Ristrutturare il mandato e passare a un tipo di gestione passiva

Ciascuna di queste opzioni presente numerosi svantaggi, che tendono a superare i potenziali vantaggi:

Lasciare il mandato al gestore esistente (laddove possibile)

Vantaggi

  • Quantità di lavoro minima/agilità amministrativa.

Svantaggi

  • Problemi legati alla gestione degli asset. Se mantieni in essere un rapporto con un gestore nel quale non hai più fiducia, stai veramente facendo il tuo dovere fiduciario?
  • Pagamento di commissioni di gestione attiva anche se non si utilizzano più le indicazioni del gestore.
  • Esiste il rischio che il tuo portafoglio venga affidato a un gestore di portafoglio junior. Questo si verifica spesso nei casi in cui il gestore precedente viene esautorato. Potresti ritrovarti con il tuo patrimonio affidato a un gestore che probabilmente nemmeno conosci.

Porre fine al mandato e richiedere unicamente la cura e la conservazione del patrimonio

Vantaggi

  • Agilità amministrativa.
  • In confronto all'approccio del "mantenere tutto inalterato", in questo caso, almeno dal punto di vista della gestione, potrebbero esserci dei vantaggi considerando che almeno non vengono più prese nuove decisioni da un gestore in cui si è persa la fiducia.

Svantaggi

  • Continuare ad affidarsi a scommesse fatte dal gestore e che nel tempo diventano obsolete.
  • Nessun reale monitoraggio attivo del portafoglio, per non parlare della relativa responsabilità.
  • Continuare a pagare commissioni di gestione attiva.

Passare a un tipo di gestione passiva

Vantaggi

  • Agilità amministrativa.

Svantaggi

  • La transizione da gestione attiva a passiva e nuovamente da passiva ad attiva è molto costosa in quanto presuppone il pagamento delle spese di transazione per la vendita e l'acquisto degli asset per le due operazioni.
  • Stai pagando delle commissioni di gestione attiva per conseguire un obiettivo di alfa o un'esposizione agli investimenti specifica. Abbandonare un portafoglio gestito attivamente potrebbe veder aumentare le possibilità di non conseguire gli obiettivi d'investimento.

I costi di questi approcci semplicistici sono notevoli

L'unico vantaggio costante per tutti e tre è il fattore semplicità d'uso, ovvero l'assenza di oneri e fardelli amministrativi.

E se esistesse una soluzione capace di rispondere a entrambe le esigenze, alleviando il carico amministrativo e facendo risparmiare sui costi allo stesso tempo? Riteniamo che esista una quarta opzione che rappresenti la soluzione ideale: il transition management.

L'opzione migliore: il transition management

Il transition management è una soluzione per il risparmio gestito offerta da alcuni società specializzate in questo campo, come Russell Investment, che dispongono di team di specialisti che possono seguire la transizione degli asset ristrutturati in modo ideale, riducendo al minimo i costi ed i rischi e assumendosi al contempo la responsabilità della performance del portafoglio durante il periodo tra il sollevamento dall'incarico del gestore precedente e l'entrata in carica di quello nuovo. In questo periodo, il patrimonio viene gestito su un conto di implementazione creato dal transition manager. Per il periodo d'incarico, il transition manager è responsabile per ridurre al minimo l'impatto della ristrutturazione sulla performance del portafoglio e per mantenere l'esposizione agli investimenti desiderata. A tal fine, lo stesso adotta delle strategie specifiche, come i derivati, che permettono di ridurre al minimo le spese di negoziazione per il proprietario degli asset, alleviando contemporaneamente i rischi senza compensazione. Così facendo vengono neutralizzate i cosiddetti "grace period", garantendo l'assenza di "gap" nella performance complessiva.

Un altro fattore altrettanto importante è quello che permette di trasferire il carico di lavoro dal proprietario degli asset al transition manager, evitando che delle risorse vitali dell'organizzazione debbano farsi carico di eccessive mansioni amministrative non essenziali. Alla fine, in questa maniera, il proprietario degli asset spesso gode dei vantaggi di una gestione attiva a rischio ridotto, senza pagare le relative commissioni.

Vantaggi del transition management

Spese

esposizione beta ottimizzata e riduzione delle spese di negoziazione e transazione grazie al consolidamento di transizioni multiple.

Trasferimenti "in-kind"

massimizzazione dei trasferimenti "in-kind" per ciascuna transizione.

Flessibilità

maggiore flessibilità, agilità e possibilità di revocare un mandato di gestione precedente gestendo la transizione in modo efficiente.

Utilizzo dei titoli

possibilità di utilizzare i titoli esistenti da affidare al nuovo gestore, una volta trovato.

Alcuni esempi relativi a nostre collaborazioni passate

 

Il tuo portafoglio merita un monitoraggio e una gestione specializzata in ogni momento, specialmente nei periodi di cambiamento. Disponiamo dell'esperienza e delle conoscenze ideali per aiutarti a gestire i tuoi investimenti e per permetterti di affrontare il percorso impegnativo che ti aspetta. Facci sapere come possiamo aiutarti.

Learn more about our implementation solutions

Transition management

We help clients to manage their risks and investment performance when restructuring their portfolios or asset classes.

Outsourced trading

Delivering client-centric, flexible solutions while employing the latest advances in technology to find liquidity pools that reduce transaction costs and manage risk.

Overlay services

This is an essential tool for managing large pools of capital as derivative overlays help manage risk elements and improve performance.

Currency management

Our program can result in a cost effective solution for a core component of your trading and risk management initiatives.

Pronti per il passo successivo? Siamo qui per aiutarvi.

Per qualsiasi domanda, contattate Luca:

Luca
Gianelle
 
Managing Director
Milan

0039 02 8586 4010

 

Richiedi un appuntamento
Fateci sapere di cosa volete discutere e saremo felici di contattarvi.

Richiedi un appuntamento 
Incontra il team
Scoprite come possiamo collaborare per soddisfare le vostre esigenze d'investimento istituzionale.


Approfondisci